Le stazioni ferroviarie italiane più belle architettonicamente

Come scrive un grande architetto “Gli architetti osservano e interpretano i cambiamenti del mondo”.
Oggi vi parliamo di alcune tra le stazioni ferroviarie che spiccano per la loro bellezza architettonica.
Vi auguriamo di visitarle il prima possibile.

1) Napoli Afragola
Napoli Afragola, soprannominata “La Porta del Sud”, è stata inaugurata a Giugno 2017 ed è considerata da molti la stazione più bella d’Italia.
La stazione è stata progettata dall’architetto anglo-irachena Zaha Hadid e si contraddistingue per la sua linea architettonica sinuosa e per la sua struttura a ponte sopra i binari.

2) Milano Centrale
Milano Centrale è la seconda stazione ferroviaria italiana per volume di passeggeri ed è ritenuta molto interessante soprattutto dal punto di vista architettonico.
Il suo progetto, in costruzione per decenni, inaugurato in epoca fascista, è un esempio di contaminazioni fra lo stile liberty, l’art deco e il razionalismo. Dopo un’importante opera di riammodernamento nei primi anni 2000, oggi è anche una grande galleria, presentando numerosi brand in vetrina.

3) Genova Brignole
Genova Brignole è la seconda stazione della città in ordine di grandezza, dopo Genova Piazza Principe.
È un interessante edificio realizzato secondo lo stile della ‘rinascenza architettonica’, scuola francese del primissimo Novecento.
In origine, la stazione non era altro che un fabbricato di legno. È interessante sapere che il progetto fu presentato nel 1902 e che per realizzare l’edificio furono necessari soltanto tre anni, un tempo molto ridotto considerando l'importanza dell'opera.

4) Firenze Santa Maria Novella
Firenze Santa Maria Novella è un vero e proprio capolavoro dello stile razionalista italiano. Fu costruita a seguito di un bando pubblico in epoca fascista e si narra che Mussolini espresse grande apprezzamento. Situata a pochi passi dalla Basilica Santa Maria Novella, manifesto dell’arte rinascimentale che dà il nome alla stazione stessa, Firenze Santa Maria Novella dà il benvenuto a tutti i visitatori della città toscana.

5) Bologna Centrale
La stazione di Bologna Centrale ha un’architettura che non si discosta molto da quella di altre stazioni italiane.
Segno distintivo è l’orologio fermo, dal 2 agosto 1980, sempre sulla stessa ora: le 10.25.
Fu il momento esatto in cui scoppiò la bomba che causò una strage.
L’orologio è un monumento al lutto, alla memoria e alla solidarietà.

 

Patrizio Izzo

Giovane ingegnere dalle più rosee prospettive si sta già facendo apprezzare all’interno del team e con i clienti. Passione per i treni sin da piccolo, oggi si occupa di creare sistemi innovati e all’avanguardia per ottimizzare processi e risorse.

Ultimi articoli di Patrizio Izzo

Altro in questa categoria: « Nordland Railway Rocky Mountaineer »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.